I luoghi di Manzoni a Milano

Alessandro Manzoni, conosciuto in tutto il mondo per aver scritto il romanzo I promessi sposi, nacque a Milano nel 1785 e passò la maggior parte della sua vita nella casa di Via Morone 1 che acquistò nel 1813. Casa Manzoni non è l’unico luogo di Milano giunto fino a noi, a ricordarci questo grande scrittore; ci sono anche la Chiesa di San Fedele, la Pinacoteca di Brera, la Chiesa di San Carlo e la Chiesa di San Marco. Seguitemi, vi porto a conoscere i luoghi di Manzoni a Milano.



Alessandro Manzoni nacque nel 1785, cioè quando il secolo dell’Illuminismo volse al termine, ma fu l’Ottocento con il suo Romanticismo che vide sbocciare il giovane Alessandro. Figlio di Pietro e di Giulia Beccaria, nonché nipote del celebre Cesare Beccaria, ricevette un’educazione religiosa e frequentò parecchi collegi; per Manzoni, ragione e fede non furono mai una contro l’altra. Uno dei luoghi di preghiera preferito da Alessandro Manzoni era la Chiesa di San Fedele del XVI secolo che si trova nella piazza omonima, a pochi metri dal Duomo; nel mezzo della piazza troneggia una bella statua dedicata proprio allo scrittore.

Chiesa S.Fedele con statua di Manzoni (ft C.Messer wikipedia)

Casa Manzoni si trova nel centro storico di Milano, in via Morone 1; fu comperata nel 1813 e qui passò la maggior parte della sua vita; qui prese forma, a partire dal 1821, la storia di Renzo e Lucia, narrata nei Promessi Sposi, la cui stesura durò quasi 20 anni. Il romanzo fu revisionato più volte prima di essere pubblicato ed il suo breve soggiorno a Firenze influenzò non poco il linguaggio con cui fu scritto; egli ritenne, infatti, che il fiorentino parlato fosse perfetto per il suo romanzo e portò con sé a Milano pure una governante per studiare la lingua. Con questo grandioso romanzo, Manzoni gettò le basi per il romanzo moderno e patrocinò l’unità linguistica italiana. Casa Manzoni è oggi sede del Centro Nazionale Studi Manzoniani, ma è visitabile dal martedì al venerdì dalle ore 10,00 alle 18,00 e al sabato dalle ore 14,00 alle 18,00.

Casa Manzoni

La Pinacoteca di Brera è uno dei luoghi di Manzoni perché è qui che si trova il suo ritratto più famoso. La Pinacoteca di Brera è uno dei più vasti complessi architettonici milanesi, si estende per ben 24.000 mq di superficie e le sue colonne in granito rosa la caratterizzano. La Pinacoteca di Brera fu costruita, nella seconda metà del Settecento, su un antico convento; nacque come Accademia per giovani studenti, ma poi fu destinata a Pinacoteca, inaugurata nel 1809 da Napoleone. Tra le opere custodite, c’è il bellissimo ritratto di Alessandro Manzoni realizzato da Francesco Hayez nel 1841; ritrae lo scrittore in una posa privata, seduto su una sedia con piglio pensieroso e con un oggetto in mano poggiato su di una gamba.

Ritratto di Alessandro Manzoni di Francesco Hayez, Pinacoteca di Brera

La Chiesa di San Lorenzo è nell’ambientazione e narrazione del suo romanzo I Promessi Sposi; questa chiesa si trovava nel centro del lazzaretto che ospitava i malati di peste; è davanti a questa chiesa che Renzo ritrova Lucia, ma a quel tempo, la Chiesa di San Lorenzo era solo un piccolo altare coperto dove il sacerdote dava le benedizioni. Oggi la Chiesa di San Lorenzo è una delle principali chiese di Milano.



Un altro luogo che tanto ci ricorda Alessandro Manzoni è la Chiesa di San Marco. La seconda chiesa più grande di Milano ospitò la messa requiem in onore dello scrittore a un anno dalla sua morte, avvenuta nel 1873; dunque, un anno dopo venne celebrata in questa Chiesa una messa speciale in suo onore e fu Giuseppe Verdi a comporla e dirigerla.

Chiesa di San Marco, Milano

Vi invito a conoscere Milano anche attraverso le tracce di Alessandro Manzoni, considerato uno dei più grandi romanzieri italiani di tutti i tempi per il suo celebre romanzo I promessi sposi, caposaldo della letteratura italiana.

Buone visite!

Cinzia Malaguti

Leggi anche:

Villa Necchi Campiglio a Milano

Milano da vedere in un giorno

Monza cosa vedere