Il nome della rosa e il tardo Medioevo

Il nome della rosa, il famoso romanzo di Umberto Eco, è un magistrale affresco narrativo del tardo Medioevo. La storia è collocata a partire dal 1327 in un Monastero benedettino e racconta di conflitti religiosi, di eresie, di inquisizioni, di torture, di follia religiosa e, soprattutto, di libri scomodi. Il romanzo è collocato in un preciso momento storico, vediamo insieme quale.

Leggi tutto

La moglie americana di Katherine Wilson

La moglie americana di Katherine Wilson è un romanzo autobiografico che ha il pregio della leggerezza e dell’eleganza narrativa; è una narrazione pulita, semplice, descrittiva di un luogo magico quale è Napoli che acquista ancora più forza e simpatia nel confronto con le abitudini americane dell’autrice. Il vero protagonista del romanzo è, però, il cibo, quello della tradizione napoletana.

Leggi tutto

JRR Tolkien, gli hobbit e l’anello

JRR Tolkien è stato un fantasioso scrittore, accademico e linguista inglese; è famoso per aver scritto “Il signore degli anelli”, un racconto epico del genere “fantasy” di oltre mille pagine, suddiviso in tre volumi, ambientato in un universo parallelo abitato da elfi, nani, umani e orchi. Tra i giovani degli anni Cinquanta, fu simbolo della lotta per un mondo migliore.

Leggi tutto

Elena Ferrante ha il volto dei suoi libri

Elena Ferrante ha un pubblico di lettori vasto e diffuso ovunque, i diritti dei suoi libri sono stati venduti in 48 paesi, in una decina di paesi è nella top ten e in sei è stata il best seller nr. 1. Il suo pubblico, però, non ha mai conosciuto il suo volto, non sa chi è. L’anonimato dello scrittore è una novità nel panorama editoriale ed Elena Ferrante lo difende strenuamente perché lei vuole esistere solo attraverso i suoi libri.

Leggi tutto

Chi ha spostato il mio formaggio?

Titolo curioso per un saggio breve, anzi brevissimo, che utilizza una storiella di topi e gnomi quale parabola sull’importanza di mantenersi flessibili ai cambiamenti e di saper ridere di sé stessi e dei propri errori. Chi ha spostato il mio formaggio? di Spencer Johnson si legge in un’ora, ma il suo sottile messaggio è destinato a rimanere tutta la vita.

Leggi tutto