Le piante carnivore

Le piante hanno conquistato tutti gli ambienti, anche quelli più estremi del pianeta, traendo energia dal sole ed adattandosi ai vari habitat. Alcune hanno sviluppato tecniche alimentari di cattura degli insetti da cui ricavano l’azoto ed il fosforo di cui necessitano, queste ultime sono le piante carnivore di cui vi parlo in questo articolo.

Leggi tutto

Meravigliose procavie

Le procavie o iraci sono tra gli animali più sorprendenti della fauna africana. Hanno delle peculiarità che li rendono non solo unici, ma anche simpatici. Fisicamente assomigliano a dei grossi scoiattoli, ma hanno i due incisivi superiori sporgenti come piccole zanne di elefante. A differenza degli scoiattoli non sono in grado di scavarsi una tana, a causa della conformazione delle loro zampe, pertanto vivono tra le rocce, sfruttandone le cavità.

Leggi tutto

Oasi naturalistica ex-zuccherificio di Crevalcore

Oasi naturalistica ex-zuccherificio di Crevalcore è un’area di riqualificazione ecologica che si trova nei pressi dell’abitato di Crevalcore (Bo). E’ un’area restituita alla natura dove le vasche di decantazione dell’ex zuccherificio sono diventate luogo amato da molti uccelli stanziali e migratori. Anche le cicogne hanno trovato casa qui. Un altro esempio di come l’uomo sia capace di fare cose belle e utili per proteggere l’ecosistema.

Leggi tutto

Camelie sorprendenti

Conosciamo le camelie quali piante ornamentali dai bei fiori con corolla a forma di rosa aperta ed appiattita, ma non è l’unico utilizzo di questa pianta dal profumo delicato. L’origine delle camelie è asiatica, ma la loro bellezza ha conquistato tutto il mondo. Si narra che il primo esemplare sia giunto in Italia, a Napoli, nel 1780 per mano dell’ammiraglio britannico Horatio Nelson che lo diede un esemplare a Lady Hamilton, sua amante.

Leggi tutto

Oasi naturalistica La Bora a S. Giovanni Persiceto

Oasi naturalistica La Bora si trova a San Giovanni in Persiceto, nella pianura bolognese. Qui possiamo vedere com’era il territorio di pianura prima che l’uomo eliminasse i due ambienti più diffusi: il bosco e le zone umide. Il cuore dell’Oasi è il lago, oggi un punto di ristoro per gli uccelli migratori. Capanni d’osservazione permettono di scorgere la vita in questo specchio d’acqua circondato dal bosco.

Leggi tutto

Viaggio nel rapporto tra uomo e vulcani

Ti porto in viaggio nel rapporto tra uomo e vulcani per conoscere la forza distruttiva dei vari vulcani sparsi nel mondo, gli eventi più drammatici che l’hanno caratterizzata, ma anche la loro forza creatrice che ha donato all’uomo terreni fertili, diamanti e terme. Scoprirai che il più grande vulcano d’Europa si trova sul fondo del mare Tirreno. Capirai, infine, che l’uomo con i suoi comportamenti può rendere più devastante l’attività dei vulcani.

Leggi tutto