Rocca dei Bentivoglio in Valsamoggia

Rocca dei Bentivoglio si trova a Bazzano, comune Valsamoggia, Bologna. E’ sulle prime colline al confine con il territorio modenese e, per la sua posizione strategica, fu conteso nel XIII secolo tra bolognesi e modenesi con aspre battaglie. In precedenza fu luogo caro a Matilde di Canossa e successivamente, nel Rinascimento (XV secolo), fu donato alla famiglia dei Bentivoglio, signori di Bologna, che ne fecero una residenza signorile. Visitabili gli interni impreziositi dalla Sala dei Giganti.

rocca dei bentivoglio
Rocca dei Bentivoglio, Bazzano, Valsamoggia



Rocca dei Bentivoglio si trova in cima alla collina che domina il borgo di Bazzano, un’area alberata dove si trova anche la Chiesa parrocchiale. E’ ancora presente una parte del sistema di mura difensive merlate su cui spicca una torre d’avvistamento con l’orologio. La facciata della Rocca è conservata allo stato grezzo; all’epoca dei Bentivoglio, le strutture murarie esterne dovevano essere intonacate a calce e decorate da pitture a tempera. Al di sopra del portone d’ingresso compaiono gli incassi verticali per il ponte levatoio; la Rocca era, infatti, dotata di un fossato, probabilmente privo d’acqua, di cui non rimane traccia nella parte antistante alla Rocca, mentre un avvallamento ad esso riconducibile si trova nei terreni ad ovest dell’edificio.

rocca dei bentivoglio
Mura merlate e Torre dell’Orologio
rocca dei bentivoglio
Rocca e Chiesa

Entrando nella Rocca dei Bentivoglio di Bazzano ci si immette in un cortile interno su cui si affaccia il nucleo più antico del tardo Duecento costituito da una torre e un fabbricato ad esso contiguo. A cingere il cortile interno ci sono gli edifici fatti costruire dai Bentivoglio che inglobarono quelli medievali in una struttura gentilizia a quattro ali disposte intorno ad un corte centrale. L’edificio acquisì così la tipica fisionomia della residenza signorile a due piani: il piano terra gravita intorno alla corte con pozzo centrale, collegato ad una cisterna, era riservato agli ambienti di servizio e agli alloggi della servitù, mentre il soprastante piano nobile ospitava le sale di rappresentanza e gli appartamenti destinati al signore e alla sua famiglia.

rocca dei bentivoglio
Parte duecentesca



Ala signorile

Le sale del piano nobile presentano alcuni interessanti affreschi, rinvenuti grazie ai restauri effettuati a più riprese. Nella Sala dei Giganti sono presenti affreschi risalenti agli ultimi decenni del ‘400: due vedute in cui compaiono edifici imponenti ed arroccati, ma anche e soprattutto una parata di guerrieri di grandi dimensioni (i “giganti” che hanno dato il nome alla sala); i personaggi indossano l’elmo, l’armatura, la spada e lo scudo, sono rappresentati all’aperto e sono inquadrati da una partitura architettonica a colonne; si nota anche un sagittario meccanico realizzato a carboncino, ma questo risale agli inizi del ‘900. Le altre sale del primo piano hanno una decorazione “a tappezzeria” che raffigura diverse varianti dello stemma della famiglia Bentivoglio, caratterizzato da una sega rossa a sette denti incorniciato da una ghirlanda vegetale; sono presenti stemmi anche degli Sforza, in quanto imparentati con i Bentivoglio: Giovanni II Bentivoglio aveva sposato Ginevra Sforza, nipote di Ludovico il Moro, importante alleato della famiglia bolognese.

Sala dei Giganti, affresco
Affresco “a tappezzeria” con stemmi dei Bentivoglio

Le sale della Rocca dei Bentivoglio ospitano il Museo Civico Archeologico Arsenio Crespellani che espone i reperti archeologici del territorio dalla preistoria fino al Rinascimento; fu fondato nel 1873 su iniziativa di Arsenio Crespellani e di alcuni cittadini bazzanesi in seguito al rinvenimento di pozzi-deposito.

Sala con affreschi “a tappezzeria” e allestimento Museo



Rocca dei Bentivoglio e mappa territorio

Info visita. La Rocca dei Bentivoglio si trova in via Contessa Matilde 10, frazione di Bazzano, comune Valsamoggia (BO). Occorre prenotare la visita che avverrà con l’ausilio di audioguida; il numero da chiamare è 051836442. Gli orari di apertura sono: martedì e giovedì dalle ore 9,30 alle 12,30; sabato e domenica, dalle ore 10 alle 18 (ultimo ingresso ore 17,30).

Buona visita!

Cinzia Malaguti