Bologna tour del Liberty

Bologna tour del Liberty. Bologna, la mia città, conserva deliziose tracce dello stile Liberty e in questo articolo ti propongo un insolito tour per ammirare le bellezze che questo stile, databile tra fine Ottocento e prima decade del Novecento, ha lasciato nel centro storico di Bologna. Il tour si snoda tra Piazza Maggiore, Piazza del Nettuno, Via Rizzoli, Viale Indipendenza, Via IV Novembre, Piazza Minghetti, Via Farini, Piazza della Mercanzia, Via Oberdan; nel corso di questa piacevole passeggiata potrai ammirare alcuni palazzi con eleganti soluzioni d’angolo, lavorazioni in ferro battuto con deliziosi motivi floreali (pensiline, lampioni, cancellate) e gallerie con vivaci decorazioni.



Il Liberty, chiamato Art Nouveau in Francia, e da noi anche arte floreale e arte moderna, fu uno stile che influenzò le arti figurative, ma anche l’architettura e le arti applicate, tra la fine dell’Ottocento e la prima decade del Novecento. Lo stile Liberty è ispirato alla natura. Nelle arti figurative e applicate, vengono riprodotti elementi floreali in forme dinamiche ed ondulate, mentre in architettura si cercano forme meno spigolose con nuove soluzioni d’angolo e decorazioni naturalistiche. La lavorazione del ferro è, poi, un altro elemento caratteristico del Liberty; il ferro viene battuto e lavorato, ingentilito, diventa “ferro leggero”.

Sala Borsa, decorazioni Liberty
Cancellata in ferro battuto nella Basilica di San Martino



Il nostro tour del Liberty a Bologna inizia all’angolo tra Piazza del Nettuno e Via Rizzoli dove un bellissimo lampione è sorretto da un leone stilizzato in ferro battuto. Sempre in Piazza del Nettuno si trova la Sala Borsa, oggi Biblioteca, dove le decorazioni della piazza coperta richiamano motivi Liberty. Prosegui su Viale Indipendenza dove, dopo pochi metri, noterai una palazzina con un grande balcone semicircolare in ferro battuto a motivi floreali, su quel balcone agli inizi del Novecento suonava l’orchestra di un café chantant frequentato dalla borghesia bolognese.

bologna tour del liberty
Lampione Liberty all’angolo tra Piazza del Nettuno e via Rizzoli
Palazzo Liberty in Viale Indipendenza



Percorri ora un tratto di via Rizzoli e fermati ad ammirare il palazzo ad angolo con Piazza Re Enzo, si tratta del Palazzo Ronzani, nota la elegante soluzione d’angolo che trovi anche nel palazzo di fronte su via Rizzoli, è tipica del Liberty, ma anche le belle decorazioni; poco più avanti, sempre su via Rizzoli, una meravigliosa pensilina in ferro battuto e con i colori rosso/blu fa bella mostra di sé. Sotto il portico di Palazzo Re Enzo si trova, poi, un’altra chicca di quel periodo: l’Albergo Diurno Cobianchi; è rimasto in funzione fino alla fine del Novecento ed era luogo dove si entrava per fare una doccia, per depositare bagagli, per lucidare le scarpe o per scrivere una lettera. A questo punto, vai in Piazza Maggiore ed entra nella Basilica di San Petronio perché una delle cappelle (la nr. 26), sulla destra, è in stile Liberty, la riconoscerai dalla cancellata in ferro battuto e dalla pavimentazione. Ora andiamo verso via IV Novembre dove si trova ancora una edicola dalle forme che richiamano quelle di un fiore con tanto di petali stilizzati.

bologna tour del liberty
Palazzo Ronzani
bologna tour del liberty
Edicola in via IV Novembre
Galleria del Leone

Imbocca via d’Azeglio, qui si trova la Casa di Lucio Dalla, visitabile, ti consiglio di farlo (in un’altra occasione, prenota però!) perché è davvero particolare; poco prima di imboccare, sulla sinistra, via Farini, nota la presenza di un’altra tettoia in ferro battuto, questa volta con motivi di mele. Prosegui ora su via Farini fino a Piazza Minghetti dove, oltre alla bella piazza con piante non autoctone, potrai notare un meraviglioso lampione che poggia su zampe di leone in ferro battuto. Poco più avanti, noterai il palazzo sede della storica Farmacia Alberani dove la nuova soluzione d’angolo è impreziosita da motivi d’arte figurativa. Raggiungi la Galleria del Leone in Piazza della Mercanzia (nei pressi delle Due Torri) perché sarai sorpreso/a dalle belle decorazioni del cortile interno.

tettoia (particolare) su via D’Azeglio
Palazzo Liberty in via Farini
bologna tour del liberty
Lampione (particolare) su via Farini

Dopo aver ammirato le Due Torri, simbolo di Bologna, prosegui su via Rizzoli ed entra nella Galleria Giovanni Acquademi (la trovi sul lato destro prima di via Oberdan) perché qui le decorazioni Liberty sono davvero molto belle, si tratta di pitture murali con putti che sorreggono enormi vasi di fiori, impreziosite da vere lampade che sembrano fiori sbocciati. Ora svolta a destra su via Oberdan per raggiungere la bella Basilica di San Martino dove ci attendono cappelle con belle cancellate in ferro battuto. La Chiesa di San Martino ha dimensioni di un certo rilievo ed ospita al suo interno opere d’arte, tra le quali un meraviglioso organo cinquecentesco. Finisce qui il nostro Bologna tour del Liberty, un tour insolito, ma di grande valore storico, artistico ed architettonico.

bologna tour del liberty
Galleria Giovanni Acquademi
Galleria Giovanni Acquademi

Buona vita!

Cinzia Malaguti