Ogni persona fa del proprio meglio

Ogni persona fa del proprio meglio dal livello di coscienza in cui si trova. Pensate al miracolo della vita! Cosa ha permesso proprio a quei due gameti (ovulo e spermatozoo) da cui proveniamo, d’incontrarsi proprio loro e proprio in quel preciso momento? e se non fosse solo un caso? Cosa permette la spettacolare evoluzione di un grumo di cellule che diventano miliardi e lavorano in perfetta sincronia e cooperazione per permetterci di vivere? Da dove viene il DNA? Esiste il destino? Perché l’essere umano è l’unico essere vivente (per quanto ne sappiamo) dotato di autocoscienza? A questi e ad altri misteri la scienza non è in grado di dare una risposta e, probabilmente, non lo sarà mai.



La scienza ha, però, cominciato a dare risposte nuove sul ruolo del DNA, al punto da far nascere un nuovo settore della biologia, chiamato Epigenetica. Le ricerche sull’Epigenetica del Dr. Bruce Lipton testimoniano che la nostra percezione ha il potere di mutare il pool genetico attivando o disattivando qualsivoglia gene attivo o dormiente. I geni, dunque, non sono responsabili della nostra salute, salvo rare eccezioni. E’ l’ambiente e come noi reagiamo agli eventi della vita, a causa della nostra percezione, a fare la differenza tra salute e malattia, tra benessere e sofferenza.

La percezione è il filtro soggettivo con cui osserviamo il nostro ambiente e noi stessi; essa è influenzata dall’interpretazione che abbiamo dato alle nostre esperienze passate, dalle nostre convinzioni, dai nostri condizionamenti, dagli stati d’animo, tutti aspetti che possono cambiare quando il livello di consapevolezza sale di grado. Questo può accadere spontaneamente perché tutto è in movimento, ma più spesso occorrono esperienze speciali di risveglio, quelle che ti costringono a guardare le cose con occhi diversi e danno il via ad un lavoro interiore, lungo e non facile.

Passare ad un diverso livello di coscienza significa espandere la propria consapevolezza, avere una visione più ampia di sé stessi, della vita e del mondo; significa capire che ogni persona fa sempre del proprio meglio dal livello di coscienza in cui si trova, quindi non esistono errori, ma solo opportunità di evoluzione e di risveglio secondo il progetto della propria Anima. Ricordati: la cosa più importante che sei è l’Anima, la cosa più importante che hai è il Cuore.



Questo testo è tratto dal libro Buona Vita! Tecniche, strumenti, sapere per vivere al meglio di Cinzia Malaguti, edito da StreetLib.

Cinzia Malaguti