Bologna, le meraviglie di Palazzo Isolani e Corte Isolani

I palazzi antichi di Bologna sono sorprendenti: all'esterno sono pressoché anonimi, ma all'interno rivelano arte e ricchezza dei loro nobili proprietari, tra questi c'è il Palazzo Isolani con la sua scala ellittica ad imbuto irregolare ed i suoi soffitti affrescati. Anche il passaggio coperto di Corte Isolani vi sorprenderà.

5862
Bologna, Palazzo Isolani, affresco Sala del Settecento

I palazzi antichi di Bologna sono sorprendenti: all’esterno sono pressoché anonimi, ma all’interno rivelano arte e ricchezza dei loro nobili proprietari; è così per Palazzo Malvezzi, Palazzo Bentivoglio, Palazzo Magnani, Palazzo Grassi e Palazzo Isolani.

Palazzo Isolani ha l’ingresso nella bella Piazza Santo Stefano. Corte Isolani è il passaggio coperto che collega Piazza Santo Stefano e Strada Maggiore. Prima un po’ di storia.

Bologna, veduta panoramica da Palazzo Isolani
Bologna, veduta panoramica da Palazzo Isolani

Gualtiero Isolani giunse a Bologna da Cipro per motivi di studio nel XIII secolo, sposò una bolognese e a Bologna stabilì la sua residenza, nacque così il primo nucleo della famiglia Isolani a Bologna. Dal 1520 vari membri della famiglia Isolani ricoprirono cariche importanti, ma divennero ancora più potenti grazie all’imparentamento con un’altra famiglia nobile, i Lupari. Nel 1842, con l’acquisto dell’adiacente Palazzo Bolognini, i possedimenti immobiliari degli Isolani arrivarono all’estensione che oggi possiamo vedere.

Bologna, Palazzo Isolani, scala ellittica a imbuto irregolare
Bologna, Palazzo Isolani, scala ellittica a imbuto irregolare

Durante la visita di Palazzo Isolani potrete ammirare la bella e particolare scala a chiocciola; è una scala ellittica ad imbuto irregolare, inizia circolare per poi allargarsi, davvero originale. Giunti in cima alla scala, potrete ammirare uno splendido panorama sulle torri di Bologna.

Bologna, Palazzo Isolani, affresco barocco bolognese
Bologna, Palazzo Isolani, Sala del Settecento, affresco barocco bolognese
Bologna, Palazzo Isolani, Sala degli Specchi, soffitto arabeschi dorati
Bologna, Palazzo Isolani, Sala degli Specchi, soffitto arabeschi dorati

Altrettanto sorprendenti sono gli affreschi di alcune sale del Palazzo Isolani; la cosiddetta Sala del Settecento ha il soffitto affrescato divinamente in barocco bolognese, caratterizzato da architetture dipinte, da cui emerge la potenza della famiglia Isolani, rappresentata da un carro trainano da un leone (simbolo degli Isolani) e da un lupo (simbolo dei Lupari, la famiglia unita con il matrimonio). La Sala degli Specchi e la Sala del Granduca hanno il soffitto affrescato nel 1768 con luminosi arabeschi dorati.

Bologna, Corte Isolani, soffitto a cassettoni
Bologna, Corte Isolani, soffitto a cassettoni

Corte Isolani è il passaggio coperto aperto dal 1999 a seguito di opere di riqualificazione e restauro del Palazzo Bolognini, poi Isolani. l’ingresso su Strada Maggiore è dominato da un portico caratterizzato da alte colonne di legno di quercia; all’inizio del secolo scorso sono state inserite due colonne di mattoni a sostegno, le cosiddette “stampelle” di Casa Isolani.  Lungo il passaggio coperto di Corte Isolani noterete soffitti a cassettoni, cortili con logge, un portale quattrocentesco (lato Piazza Santo Stefano) e il dislivello tra Strada Maggiore e Piazza Santo Stefano. Lungo il passaggio, tra cortili e androni, si affacciano negozi e uffici.

Bologna, Corte Isolani, porticato in legno
Bologna, Corte Isolani, porticato in legno, con aggiunta “stampelle” in mattoni

Come visitare. Corte Isolani è sempre accessibile, essendo un passaggio pubblico, mentre le visite a Palazzo Isolani sono solo guidate e da prenotare; l’Associazione Succede solo a Bologna organizza periodicamente le visite della durata di circa ore 1,30.

Per la tua visita a Bologna, leggi anche: Bologna e i suoi 7 segreti, Il Palazzo Magnani a Bologna, Il Palazzo Malvezzi a Bologna.

Buona visita!

Cinzia Malaguti