Meravigliose procavie

Le procavie o iraci sono tra gli animali più sorprendenti della fauna africana. Hanno delle peculiarità che li rendono non solo unici, ma anche simpatici. Fisicamente assomigliano a dei grossi scoiattoli, ma hanno i due incisivi superiori sporgenti come piccole zanne di elefante. A differenza degli scoiattoli non sono in grado di scavarsi una tana, a causa della conformazione delle loro zampe, pertanto vivono tra le rocce, sfruttandone le cavità.

Leggi tutto

Golena San Vitale : la natura selvaggia a due passi dalla città

Golena San Vitale è un’area naturalistica protetta per la biodiversità che si trova tra l’argine e l’alveo del fiume Reno nei pressi di Calderara di Reno (Bo). E’ formata da un bosco maturo, in parte selvaggio e in parte rimboscato, con un piacevole percorso di visita ad anello. E’ un bosco maturo che forma un suggestivo tunnel in cui scorre il fiume. Il suo microclima permette di goderne la bellezza in ogni stagione.

Leggi tutto

Parco regionale dei laghi Suviana e Brasimone

Parco regionale dei laghi Suviana e Brasimone si trova sull’Appennino bolognese, vicino al confine toscano. E’ un’area naturale protetta con due splendidi “gioielli”: il lago di Suviana e quello di Brasimone. Nella zona sono imperdibili altre due visite: il piccolo borgo di Stagno che domina con meravigliosa vista panoramica il lago di Suviana ed il castagneto monumentale di Poranceto, a metà strada tra i due laghi.

Leggi tutto

Grotte di Labante : un capolavoro della natura

Grotte di Labante si trovano sull’Appennino bolognese nei pressi di Castel d’Aiano. Queste grotte sono state create grazie alla presenza di una sorgente ricca di sali di calcio che hanno formato incrostazioni di calcare. La sorgente dà luogo anche ad una spettacolare cascata che scende dall’alto di una roccia sporgente a forma di becco.

Leggi tutto

Oasi naturalistica ex-zuccherificio di Crevalcore

Oasi naturalistica ex-zuccherificio di Crevalcore è un’area di riqualificazione ecologica che si trova nei pressi dell’abitato di Crevalcore (Bo). E’ un’area restituita alla natura dove le vasche di decantazione dell’ex zuccherificio sono diventate luogo amato da molti uccelli stanziali e migratori. Anche le cicogne hanno trovato casa qui. Un altro esempio di come l’uomo sia capace di fare cose belle e utili per proteggere l’ecosistema.

Leggi tutto

Camelie sorprendenti

Conosciamo le camelie quali piante ornamentali dai bei fiori con corolla a forma di rosa aperta ed appiattita, ma non è l’unico utilizzo di questa pianta dal profumo delicato. L’origine delle camelie è asiatica, ma la loro bellezza ha conquistato tutto il mondo. Si narra che il primo esemplare sia giunto in Italia, a Napoli, nel 1780 per mano dell’ammiraglio britannico Horatio Nelson che lo diede un esemplare a Lady Hamilton, sua amante.

Leggi tutto