Aperta al pubblico la Casa Museo Pavarotti a Modena

In occasione di Expo 2015, Modena rende omaggio alle sue eccellenze attraverso un circuito turistico a 360° che include anche la Casa Museo Luciano Pavarotti, aperta per l’occasione tutti i giorni, dal 01.05.2015 al 31.10.2015, con orario 10,00 – 19,00. Le audioguide sono incluse nel prezzo del biglietto in questa tappa del Discover Ferrari & Pavarotti Land.

E’ un’occasione più unica che rara per conoscere meglio l’uomo Luciano Pavarotti, i luoghi della sua intimità e del suo tempo libero, ripercorrendone la storia, privata e pubblica, che quelle mura racchiudono.

Modena, Casa Museo Pavarotti
Modena, Casa Museo Pavarotti

La visita inizia al piano terra, dal grande salone dove troneggia il suo pianoforte, è lì che il Maestro Pavarotti insegnava ai suoi giovani studenti, gratuitamente, perché sosteneva che quello era il modo per ringraziare Dio del dono ricevuto: una splendida voce da tenore, estesa ed avvolgente.

Grazie a questa interessante visita scopriamo anche alcune curiosità inedite su Luciano Pavarotti.

Sapete qual era il suo talismano? Un chiodo ricurvo. I suoi amici, scopertolo, gliene facevano trovare sempre uno prima delle esibizioni e Luciano lo metteva regolarmente in tasca.

Modena, Casa Museo Pavarotti
Modena, Casa Museo Pavarotti, sala con le camicie preferite

Sapete qual era il suo hobby negli anni ’90? Luciano Pavarotti dipingeva ed i suoi quadri sono caratterizzati da colori vivaci, perfetta espressione della sua personalità positiva. La sua era, infatti, una personalità solare ed aperta, anche espressa attraverso l’uso di camicie tipo hawaiane, coloratissime, alcune esposte nella seconda sala del piano terra.

Modena, Casa Museo Pavarotti, lucernaio
Modena, Casa Museo Pavarotti, lucernaio

Il primo piano è illuminato da un grande lucernaio, voluto così da Pavarotti, ancora a sottolineare il suo carattere solare; al primo piano sono esposti premi e riconoscimenti, nonché lauree ad honorem. Tra i vari riconoscimenti, c’è anche il titolo di Messaggero della Pace ONU ricevuto nel 1998. Nella zona dell’opera, troverete costumi di scena e spartiti. Al primo piano si trova anche la camera da letto, dove morì nel 2007.

La storia artistica di Luciano Pavarotti è raccontata a partire dagli esordi: la vincita al concorso Achille Peri nel 1961, la sua “prima” al Teatro Municipale di Reggio Emilia e l’affermazione internazionale a Londra nel 1963, grazie, si potrebbe dire, all’indisposizione di Giuseppe di Stefano che andò a sostituire.

Modena, Casa Museo Pavarotti
Modena, Casa Museo Pavarotti, la camera da letto

Il secondo piano è un open space molto luminoso dove sono esposte le foto con vari artisti incontrati durante le sue numerose tournée internazionali. A proposito di tournée un’altra curiosità: Luciano Pavarotti andò in Cina per festeggiare i suoi 25 anni di carriera, sul primo volo di linea italiano per la Cina.

La visita prosegue al piano – 1 dove si trova la sala dedicata all’evento Pavarotti & Friends, una riunione musicale di grandi artisti di generi diversi, voluta da Luciano Pavarotti e volta a raccogliere finanziamenti per progetti umanitari, soprattutto per l’infanzia.

Modena, Casa Museo Pavarotti, secondo piano
Modena, Casa Museo Pavarotti, secondo piano

Voglio allora terminare questo articolo ricordando la generosità di Luciano Pavarotti, il suo impegno sociale, oltre alla sua eccellenza artistica, quest’ultima è un dono di Dio, mentre l’impegno sociale è un dono dell’uomo Luciano.

La Casa Museo Luciano Pavarotti si trova a Modena, Stradello Nava, con apertura dalle 10,00 alle 19,00, tutti i giorni, dall’1.5.2015 al 31.10.2015. La visita alla Casa Museo Luciano Pavarotti è inserita nel circuito Discover Ferrari & Pavarotti Land.

Cinzia Malaguti

 

Leggi anche Musei Ferrari tour 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *