Inghilterra del sud : castelli inglesi da vedere

Inghilterra è la patria delle grandi dinastie che, ancora oggi, lottano per conservare le loro tradizioni ed i lori castelli. Blenheim Palace si trova a Woodstock ed è il castello inglese più grande di proprietà non reale; è riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco e qui vi nacque Winston Churchill. Burghley House si trova a Stamford ed è il castello più importante dell’era elisabettiana. Entrambi sono caratterizzati da eleganza sottile e circondanti da un parco meraviglioso, tra laghi, fontane e viali alberati.

Blenheim Palace
Burghley House

BLENHEIM PALACE

Blenheim Palace è il castello inglese più grande di proprietà non reale e si trova a Woodstock, a ovest di Londra, da cui dista circa 62 miglia. Il Palazzo appartiene agli eredi di John Churchill, I duca di Marlborough, che lo ebbe in dono dalla regina Anna d’Inghilterra, quale ricompensa per le sue imprese militari. In particolare, fece molto scalpore la vittoria militare del 1704 contro la Francia nel corso della guerra di successione spagnola; l’esercito francese, a quei tempi, sembrava invincibile e quella fu la vittoria inglese più clamorosa in 400 anni di storia; non c’è dunque da sorprendersi di un tale regalo. Un obelisco, posto davanti al palazzo, ricorda quella vittoria. A Blenheim Palace nacque Winston Churchill che divenne primo ministro britannico e guidò il paese alla vittoria nella seconda guerra mondiale. Insomma, si può dire che questo palazzo ha ospitato i più grandi condottieri della storia del Regno Unito.

Blenheim Palace con l’obelisco
Blenheim Palace

Blenheim Palace fu costruito tra il 1705 e il 1722 su un preesistente castello appartenuto alla corona inglese; fu realizzato in un elegante stile barocco ed è circondato da un parco giardino di 800 ettari realizzato dal paesaggista inglese Capability Brown. Egli scelse di deviare il corso di un ruscello per creare un lago di 150 acri; per i giardini all’inglese, l’acqua era un elemento importante per dare vita ad un luogo tranquillo in cui le persone potessero rilassarsi e il lago di Blenheim ne è un perfetto esempio. Blenheim Palace ospita al suo interno l’organo a canne più grande d’Europa.

Blenheim Palace
Blenheim Palace, organo a canne

Blenheim Palace appartiene a XI duca e duchessa di Marlborough che vi abitano in un’ala del palazzo. Blenheim Palace è riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco ed è visitabile regolarmente, tutti i giorni, dalle ore 9,00 alle ore 16,30.

Blenheim Palace

BURGHLEY HOUSE

Burghley House si trova a Stamford, a circa 100 miglia a nord di Londra. Esso fu costruito tra il 1555 ed il 1587 ed è il castello più importante dell’era elisabettiana in quanto fu simbolo ed annunciò l’inizio dell’era d’oro, un periodo di pace e serenità in Inghilterra.

Burghley House
Burghley House

Burghley House venne fatto costruire dall’uomo più influente dell’epoca, William Cecil, braccio destro della regina Elisabetta, figlia di Enrico VIII e di Anna Bolena. Elisabetta consultava Cecil per ogni questione, fu così che – ad esempio – fondò la Compagnia delle Indie e mandò la flotta in esplorazione nel Nord America.

Burghley House
Burghley House

Burghley House è circondato da un grande parco giardino; una mandria di daini pascola in una parte del parco, sin dal XVI secolo, allora servivano per la caccia, ora sono un simbolo del palazzo. La presenza di questo grande parco dotato di lago, fontane, corsi d’acqua, lungo viale alberato, sottolinea – anche qui – una delle caratteristiche dei castelli inglesi: il voler essere un tutt’uno con la natura.

Burghley House
Burghley House

Un’ala di Burghley House è abitata agli eredi di William Cecil; per il resto, è visitabile ed ospita una collezione vasta e variegata di opere d’arte. Burghley House è aperto alle visite da metà marzo a fine ottobre, tutti i giorni – ad esclusione del venerdì – dalle ore 11,00 alle ore 17,00.

Cinzia Malaguti

Videografia: video documentario Castelli d’Europa – Inghilterra del Sud su Rai Play