Ercole e Anteo del Guercino

Nel cuore di Bologna, a due passi dalle Due Torri, un Palazzo del ‘400 custodisce una delle opere più belle di Giovanni Francesco Barbieri, detto il Guercino. Si tratta di un affresco sul soffitto che raffigura Ercole ed Anteo ed è ospitato nel Palazzo Talon Sampieri. Di Ercole ed Anteo, realizzato nel 1631, colpisce la luminosità ed il dinamismo delle forme che la cornice, pure realizzata dal Guercino, mette in evidenza. Vi racconto qualcosa di questa straordinaria opera d’arte e come fare per ammirarla dal vivo.

Ercole ed Anteo del Guercino

Giovanni Francesco Barbieri, detto il Guercino, nacque a Cento nel 1591 e morì a Bologna nel 1666. Il soprannome gli derivò dal fatto che divenne guercio, si dice a causa di uno spavento accorso quando ancora era in fasce. Guercino mostrò, sin dall’infanzia, un talento per il disegno che il padre assecondò facendolo studiare da apprendista nelle botteghe della zona; la sua prima svolta artistica avvenne a Bologna dove studiò con grande passione ed interesse le tele di Ludovico Carracci. Da qui in poi sarà una crescita continua attraverso lo studio, l’osservazione e la dedizione a coltivare un talento indubbiamente innato.

Ercole ed Anteo del Guercino



Ercole ed Anteo è un affresco imponente realizzato sul soffitto di una sala del Palazzo Talon Sampieri in Strada Maggiore 24 a Bologna. Raffigura i due giganti della mitologia greca nel momento in cui Ercole solleva Anteo da terra per impedire che la madre Terra gli dia la forza per sopraffarlo. Secondo la mitologia greca, Anteo, ricevendo forza dal contatto con sua madre, la Terra, vinceva facilmente tutti quelli che incontrava e con i crani delle sue vittime decorava il tempio paterno; fu vinto da Ercole che lo tenne sospeso dal suolo e lo strozzò. Guercino rappresenta proprio questa scena mitologica dandogli una forza espressiva davvero sorprendente e traducendola in valore, in un inno contro la superbia, come evoca la scritta ai loro piedi.

Ercole ed Anteo del Guercino



Informazioni per la visita. Il Palazzo Talon Sampieri è una residenza privata, pertanto le visite sono regolate ed organizzate. La gestione delle visite è affidata all’Associazione Succede solo a Bologna ed avviene secondo un calendario definito mese per mese e con prenotazioni on line.

Buona visita!

Cinzia Malaguti