Arnaldo Pomodoro a Soliera

Arnaldo Pomodoro è presente a Soliera (Modena) con una delle sue opere monumentali in open air e con una mostra temporanea nei locali del Castello. Pomodoro, scultore contemporaneo di fama internazionale, è conosciuto per le sue sfere in bronzo aperte a mostrarne la interna complessità. Nella piazza antistante il Castello, in occasione dell’apertura della mostra temporanea, è stato installato l’Obelisco di Cleopatra, una realizzazione di grande impatto scenico, alta 14 metri e realizzata in acciaio e bronzo. L’Obelisco di Pomodoro è stato concesso in comodato d’uso gratuito al comune di Soliera per alcuni anni, un bel gesto che dà lustro a questo piccolo comune modenese.



Arnaldo Pomodoro (Marciano di Romagna, 1926) è considerato uno dei più grandi scultori contemporanei italiani di rilievo internazionale. Quelle di Pomodoro sono, per lo più, opere monumentali in cui domina un rigoroso spirito geometrico esterno in contrapposizione alla complessità degli ingranaggi interni; l’interno di perfette sfere o cilindri o coni è reso parzialmente visibile da spaccature o tagli che rompono le superfici levigate esterne. Realizzazioni di Pomodoro si trovano in varie città europee; Sfera con sfera si trova davanti al Trinity College a Dublino, un’altra sfera in bronzo si trova sul lungomare di Pesaro, l’opera Il cuneo con frecce si trova a Torino, il Grande disco si trova a Darmstadt in Germania, tanto per citarne alcune. Pomodoro si è anche dedicato alla scenografia teatrale, realizzando gli allestimenti per grandi spettacoli.

arnaldo pomodoro
Sfera con sfera di Arnaldo Pomodoro, Trinity College, Dublino

Arnaldo Pomodoro ha realizzato (1995-2011) anche un’opera ambientale, Ingresso nel labirinto, che ha preso forma nei sotterranei dell’edificio ex Riva-Calzoni di via Solari 35 a Milano, già sede espositiva della Fondazione Arnaldo Pomodoro e dove oggi rimane come installazione permanente. L’opera realizzata quasi interamente in fiberglass patinato con foglia di rame, si sviluppa su una superficie di circa 170 mq per un’altezza massima di 3,70 metri, articolandosi in tre ambienti principali, ciascuno caratterizzato da linguaggi e riferimenti specifici. A Soliera, nel corso della durata della mostra, è realizzata un’esperienza virtuale del Labirinto milanese, chiamata Labyr-Into; indossando speciali occhiali, è possibile vivere un’esperienza multisensoriale nella quale ci si muove in una sorta di iperspazio. Il labirinto è per Pomodoro l’archetipo della complessità, la cui rappresentazione è tanto cara allo scultore romagnolo, come abbiamo già visto con le sue Sfere.

arnaldo pomodoro
Ingresso nel labirinto, miniatura, Arnaldo Pomodoro, esposizione Soliera
arnaldo pomodoro
Opera di Arnaldo Pomodoro, mostra Soliera

L’Obelisco di Cleopatra è un’opera monumentale di Arnaldo Pomodoro che fa bella mostra di sé nella piazza davanti al Castello di Soliera. L’Obelisco è un’opera di 14 metri di altezza, progettata in occasione della messa in scena di un’opera teatrale e realizzata in acciaio corten e bronzo. Le quattro facce verticali presentano una serie di segni emblematici e simbolici che rimandano ai geroglifici egizi e al segno informale.

arnaldo pomodoro
Obelisco di Cleopatra, Arnaldo Pomodoro, Soliera



La mostra Sur-face di Arnaldo Pomodoro è allestita nei locali del Castello Campori, Piazza Sassi 2 a Soliera; è visitabile fino al 27 giugno 2021 con ingresso gratuito. L’Obelisco di Cleopatra, invece, è in pianta stabile, concesso in comodato d’uso al comune per alcuni anni, davanti al Castello.

Buona vita!

Cinzia Malaguti