Cinema – The greatest showman

The greatest showman è un film musicale e biografico che racconta la storia di Phineas Taylor Barnum, il fondatore di un circo spettacolare che, nell’Ottocento americano, portò in scena nuove acrobazie, esseri umani con particolarità fisiche, animali esotici, numeri per tutti i gusti. Rendere tutti felici e far comprendere che l’unico limite è solo nell’immaginazione, divenne la missione di Barnum che il film vuole sottolineare. Davvero molto carino, anzi speciale questo film.

The greatest showman

The greatest showman si avvale di ottime musiche per raccontare l’impresa di Barnum che, dopo aver perso il lavoro in fabbrica, decise di coltivare il suo sogno, portare sul palcoscenico e rendere magnifici coloro che erano discriminati dalla società per qualche loro diversità fisica, ognuno per ciò che meglio sapeva fare o di cui aveva passione; nel film c’è la donna con la barba, c’è l’uomo pieno di peli e quello pieno di tatuaggi o quello con il viso macchiato o quello gigante e quello enorme, ma c’è anche il nero e la mulatta, a quei tempi discriminati nella società americana. Barnum, grazie ad un’abile campagna pubblicitaria capillare riuscì ad attirare parecchia gente ai suoi spettacoli, ma la sua carriera fu costellata da polemiche e la sua struttura circense subì incendi. Le musiche, le canzoni, i balli, contribuiscono a rendere speciale questo film che, al di là della storia decisamente romanzata, lascia lo spettatore con l’animo felice.

The greatest showman, Hugh Jackman

The greatest showman ha come protagonista Hugh Jackman nei panni di Barnum, affiancato dal bel Zac Efron nei panni del socio; Michelle Williams, Rebecca Ferguson e Zendaya sono le protagoniste femminili, rispettivamente nei panni della moglie di Barnum, della cantante affermata e dell’equilibrista mulatta; tutti bravi. Il film è candidato a tre Golden Globe 2018, anticipatore delle candidature agli Oscar, come miglior film musicale o commedia, come miglior attore di un film musicale o commedia a Hugh Jackman e come migliore canzone (This is me), tutte candidature meritate.

Da vedere!

Cinzia Malaguti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *