Cinema – La Befana vien di notte

La Befana vien di notte è un film adatto a tutti, grandi e piccini, da vedere per respirare quell’aria di gioco e di festa che fa sognare i bambini e rallegra gli adulti. Sceneggiatura originale e bravura di Paola Cortellesi completano il quadro di un film da vedere per rilassarsi e fare scorta di buoni sentimenti. Girato prevalentemente in Alto Adige, Alpe di Siusi.



Trama. Paola è un’insegnante che, nella notte dell’Epifania di ogni anno, si trasforma in Befana per portare regali ai bambini. La trama del film è dettata da un fatto che avvenne diversi anni prima quando la nostra Befana non riuscì a consegnare in tempo un dono ad un bambino. Questo bambino, deluso e amareggiato, divenuto un perfido giocattolaio, si era posto l’obiettivo di rapire la Befana e distruggerla. Arrivano in soccorso della maestra/befana un gruppo di suoi alunni che, tra peripezie ed azzardi, cercano di salvarla. Ci riusciranno?

La Befana vien di notte, scena film

Dove è stato girato. La Befana vien di notte è stato girato prevalentemente in Alto Adige, all’Alpe di Siusi, un meraviglioso altopiano che qui viene ripreso in tutto il suo fascino invernale. Le scene in paese, in piazza e nei vicoli, sono state girate a Castelrotto, un grazioso borgo sull’Alpe di Siusi.

La Befana vien di notte, location



Gli attori protagonisti sono Paola Cortellesi, nei panni della maestra/befana, e Stefano Fresi, nei panni del giocattolaio Mr. Johnny. La Befana vien di notte è un film gradevole e divertente, adatto a grandi e piccini.

Buona visione!

Cinzia Malaguti