La storia dell’aeroplano in 10 tappe

3 miliardi di persone all’anno viaggiano in aeroplano che è 23 volte più sicuro dell’auto. Dalle lanterne cinesi ai jet supersonici, scopriamo il racconto delle origini dell’aeroplano.

In Cina, nel 200 A.C. gli aquiloni venivano usati per osservare dall’alto le zone nemiche, poi fu la volta delle lanterne volanti ad essere usate per scopi militari: spaventavano i nemici che le attribuivano poteri magici. Le lanterne cinesi hanno un corpo di carta appoggiato su una struttura rigida al cui interno viene posta una fonte di calore in cera combustibile; quando viene accesa la fiamma, il calore scalda l’aria all’interno diminuendone la densità, di conseguenza l’oggetto si alza in volo; la lanterna rimane in volo finché la fiamma rimane accesa, dopo di che plana lentamente al suolo.

Lanterne volanti
Lanterne volanti

A Firenze, nel 1488, Leonardo da Vinci fece i primi schizzi di macchine per volare, a quei tempi volare era un sogno, che qualcuno cercava di trasformare in realtà, almeno sulla carta.

In Francia nel 1783, spiccò il volo la prima mongolfiera alimentata ad idrogeno.

Mongolfiere
Mongolfiere

Nel 1799, l’ingegnere britannico George Cayley espose il concetto di aliante moderno, con sistemi separati di propulsione e controllo; Cayley è ritenuto il designer del primo aliante di successo che potesse portare un essere umano a volare.

In Francia nel 1874, venne realizzato il monoplano in alluminio.

Negli Stati Uniti, Carolina del Nord, nel 1903, i fratelli Wright progettarono una sorta di aliante dotato di un motore da 16 cavalli che si alzò in volo per 12 secondi, arrivando ad un’altezza di 40 metri.

Primo volo fratelli Wright
Fratelli Wright, il primo volo

A New York, il 21 maggio 1927, Charles Lindbergh effettuò il primo volo in solitaria transoceanico; egli decollò da New York ed arrivò a Parigi dopo 33 ore di volo ininterrotto. L’aereo diventò con lui … maggiorenne.

 

Charles Lindbergh
Charles Lindbergh

Durante la Seconda guerra mondiale, si verificò un grande sviluppo della ricerca aereonautica; nel 1942, il colonnello L. Craigie pilotò il primo aereo a reazione.

E’ datato 1952 il primo servizio di linea commerciale, cioè di trasporto passeggeri; il primo volo commerciale fece la tratta Londra-Johannesburg utilizzando un De Havilland Comet.

In Russia nel 1968 decollò il primo velivolo supersonico, è il jet Tupolev, a cui seguirà nel 1969 il volo del Concorde anglo-francese. Nel 2003 il Concorde cessò il servizio passeggeri a causa, soprattutto, degli impressionanti consumi e costi di manutenzione.

Jet Tupolev
Jet Tupolev

Siamo così arrivati ai giorni nostri, dove tra Boeing ed Airbus, possiamo ripercorrere la magica storica di un sogno dell’uomo che è diventato realtà.

Cinzia Malaguti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *