Trekking toscani

Trekking toscani. In quest’articolo ti racconto la mia esperienza di trekking nella Riserva Naturale Acquerino Cantagallo, nel cuore dell’Appennino pistoiese, e nell’Area Naturale Protetta Oasi WWF “il Bottaccio”, fino al lago della Gherardesca, nella campagna lucchese, ai piedi delle sue colline. Nella Riserva Naturale Acquerino i cervi sono di casa e, all’inizio della stagione autunnale, vanno in amore cosicché è possibile ascoltare il loro affascinante bramito. Al lago della Gherardesca, invece, è facile notare qualche airone cenerino o ascoltare il canto delle anatre selvatiche. Un trekking in montagna, dunque, ed uno in pianura a ridosso delle colline; un trekking in un bosco rigoglioso e animato e l’altro in mezzo ad una fertile campagna punteggiata da un’oasi e da un lago. Relax e benessere assicurati!

trekking toscani
Riserva Naturale Acquerino Cantagallo
trekking toscani
Lago della Gherardesca



RISERVA NATURALE ACQUERINO CANTAGALLO

La Riserva Naturale Acquerino Cantagallo è un’area naturale protetta situata nel cuore dell’Appennino pistoiese. E’ un’area coperta da fitti boschi di faggio e castagno, ai quali si intercalano nuclei, più o meno estesi, di conifere frutto di una serie di opere di rimboschimento eseguite a partire dal dopoguerra. Per quanto riguarda la fauna, l’elemento caratterizzante è il cervo; sono, inoltre, presenti il daino, il capriolo, il cinghiale, la faina, il tasso, la volpe e la donnola.

Il punto di partenza per meravigliosi trekking all’interno della Riserva è il Centro Visite Cascina di Spedaletto. Dal centro visite partono numerosi sentieri, larghi e non ripidi, che s’introducono nel fitto bosco di faggi dove camminare assume un aspetto fiabesco. Il bosco si apre, di tanto in tanto, ad accarezzare splendidi prati illuminati dal sole. Lungo il percorso incontrerai diversi torrenti il cui complesso forma le cosiddette “sorgenti del Bisenzio”. Un bel percorso adatto a tutti è quello che porta al Rifugio Il Faggione, un luogo dove godersi pace, natura e buon cibo.



Il cervo è l’elemento caratterizzante della Riserva Naturale Acquerino. Dalla metà di settembre alla metà di ottobre, i cervi vanno in amore ed è proprio in questo periodo che è possibile udire i loro bramiti, i loro richiami all’accoppiamento. Maschi e femmine dei cervi, nel resto dell’anno, vivono separati, ma nel periodo degli amori tutto cambia ed i loro bramiti risuonano nel bosco dopo il calar del sole. Se, dunque, vuoi ascoltare il bramito del cervo, il cui suono è una via di mezzo tra muggito e ruggito, devi andarci tra la metà di settembre e la metà di ottobre, dopo il tramonto. Ti assicuro che camminare nel fitto bosco di faggi e castagni di questa Riserva, nei suoi ampi sentieri, quando è buio, naturalmente muniti di torcia, ha un fascino indimenticabile.

Riserva Naturale Acquerino Cantagallo
trekking toscani
Riserva Naturale Acquerino

OASI WWF “IL BOTTACCIO” E LAGO DELLA GHERARDESCA

L’Oasi WWF “il Bottaccio” si trova nel comune di Capannori (Lucca); ospita ambienti di bosco di pianura e zone umide circondate dalla campagna ed in bella vista sulle colline. A poche centinaia di metri si trova il Lago della Gherardesca; esso si trova lungo le rotte di migrazione dell’avifauna ed è facile scorgere aironi ed anatre selvatiche. Tra l’Oasi ed il Lago si trova un’area d’importanza storica perché, durante la seconda guerra mondiale, vi fu un campo di concentramento di prigionieri inglesi; quando i nazisti vennero al campo ed intimarono al comandante di consegnare i prigionieri, egli si rifiutò, venne ucciso dai tedeschi, ma nel trambusto i prigionieri riuscirono a scappare e vennero ospitati e nascosti dalle famiglie del luogo; di quel campo c’è solo una didascalia a ricordo, ma l’emozione non manca. Per fare questo interessante trekking devi giungere in località Castelvecchio di Compito oppure Colle di Compito.

trekking toscani
Oasi WWF Il Bottaccio
Lago della Gherardesca

Buona vita!

Cinzia Malaguti