Cinema – The hateful eight

Intrigante l'ottavo film di Quentin Tarantino, The hateful eight. Dopo un inizio in sordina, il film mette il turbo per diventare un mix tra film giallo, western e d'avventura con colpi di scena imprevedibili. Fotografia e musica al top, bravi Jennifer Jason Leigh e Samuel L. Jackson.

1357
The hateful eight, locandina

Intrigante l’ottavo film di Quentin Tarantino, The hateful eight. Dopo un inizio in sordina, il film mette il turbo per diventare un mix tra film giallo, western e d’avventura con colpi di scena imprevedibili.

La trama. Il film è suddiviso in sei capitoli e racconta la storia di otto loschi figuri, tra cacciatori di taglie, delinquenti comuni, latitanti e della difficile impresa di accompagnare al patibolo Daisy Domergue. Il film inizia con la visione di meravigliosi panorami montani innevati, di una diligenza che ospita un uomo ed una donna ammanettati insieme e di un uomo nero che chiede di poter salire a bordo. Nella prima mezz’ora Tarantino ci fa fare la conoscenza di questi primi personaggi, centrali nella vicenda, fino al loro arrivo all’emporio di Minnie, dove faremo la conoscenza degli altri quattro loschi figuri e di uno strano generale. Da qui il ritmo del film sale vertiginosamente ed i colpi di scena si susseguono inaspettati. Un colpo di genio la rappresentazione del personaggio femminile di Daisy: le molteplici scene in cui è inquadrata imbrattata di “sangue” ed i suoi occhi spiritati la fanno sembrare un diavolo, rendendo all’estrema potenza l’immagine della malvagità. Tra le righe si legge anche una feroce critica alla guerra di secessione americana, la guerra civile america combattuta dal 1861 al 1865; The hateful eight è ambientato qualche anno dopo quella guerra che portò alla vittoria di Abraham Lincoln (citato nel film) ed alla fine dello schiavismo.

The hateful eight, scena con Samuel L. Jackson e Kirt Russel
The hateful eight, scena con Samuel L. Jackson e Kurt Russel

Gli interpreti. Grandiosa l’interpretazione di Jennifer Jason Leigh nei panni di Daisy: è entrata nella parte con grande espressività; gli altri interpreti sono il bravo Samuel L. Jackson, Kurt Russel, Tim Roth, Walton Goggins, Demian Bichir, Michael Madsen, Bruce Dern.

The hateful eight
The hateful eight

Riprese, fotografia e colonna sonora. The hateful eight è stato completamente girato nel sud-ovest del Colorado (Stati Uniti) e principalmente all’interno di un ranch. La fotografia diretta da Robert Richardson è una chicca perché il film è stato girato con una pellicola 70 mm che, rispetto al 35 mm, permette di impressionare un fotogramma più grande donando una definizione maggiore alle immagini impresse; il risultato è ottimo e, soprattutto, in esterna è superlativo. La colonna sonora è di Ennio Morricone, spruzzata in qua e in la durante il film, ma è la perfetta ciliegina sulla torta.

The hateful eight, il regista Tarantino con Kurt Russel e Jennifer Jason Leigh
The hateful eight, il regista Tarantino con Kurt Russel e Jennifer Jason Leigh

Candidature Oscar 2016. The hateful eight ha tre candidature agli Oscar 2016: migliore attrice non protagonista a Jennifer Jason Leigh, migliore fotografia a Robert Richardson e migliore colonna sonora ad Ennio Morricone. 3 nomination super meritate! Oscar 2016 a Ennio Morricone per la migliore colonna sonora.

Cinzia Malaguti