Pellestrina, isola magica nella Laguna Veneta

Pellestrina è una sottile lingua di terra di 11 km che divide la Laguna Veneta dal Mare Adriatico. Gemella morfologica dell’isola del Lido di Venezia, l’isola di Pellestrina si distingue per la sua autenticità, per i suoi borghi pittoreschi e per la tranquillità delle sue spiagge libere. Il modo migliore per conoscere l’isola di Pellestrina è in bicicletta; noleggiate una bici sul posto e percorretela per tutta la sua lunghezza lungo la pista ciclabile che costeggia la laguna e attraversa i vari borghi; conoscerete anche i Murazzi, un’opera muraria a protezione della Laguna. Imbarco da Chioggia.

pellestrina
Pista ciclabile



Isola di Pellestrina è un luogo magico, una lingua di terra di 11 km di lunghezza che abbraccia a sud la Laguna Veneta, proteggendola dall’irruenza del Mare. Allo scopo, furono costruiti i Murazzi, caratteristici dell’isola, che sono poderosi argini in pietra d’Istria, una delle più imponenti difese a mare erette nel Settecento dalla Serenissima per fronteggiare le mareggiate. Dunque, i Murazzi si trovano sul lato mare, mentre sul lato laguna si distendono i borghi dei pescatori con le loro case variopinte. L’isola offre anche tramonti strabilianti, come mi ha raccontato un’amica (io sono rientrata a Chioggia prima del tramonto).

pellestrina
Isola di Pellestrina
pellestrina
Murazzi nel tratto di collegamento con Riserva Cà Roman

Le spiagge si trovano oltre i Murazzi, quindi lato mare, tranne che nella Riserva Naturale dove una spiaggia sabbiosa si trova anche lato laguna, in corrispondenza del villaggio turistico Caroman. Apposite scalinate o rampe permettono di superare i Murazzi e di raggiungere le spiagge libere. Le spiagge più interessanti per larghezza e piacevolezza sono la spiaggia di San Vio, in località Pellestrina, e la spiaggia di Cà Roman, nella Riserva Naturale (lato mare).

pellestrina
Spiaggia a Pellestrina
Spiaggia Riserva Naturale Cà Roman

Il cordone litoraneo di Pellestrina è formato dalla Riserva Naturale della Lipu di Cà Roman, a sud, dai centri abitati di Pellestrina, Portosecco, San Pietro in Volta e Santa Maria del Mare. Il borgo di Pellestrina, da cui prende il nome l’isola, è il suo nucleo abitato originario ed i suoi quartieri prendono il nome dalle quattro famiglie (Busetto, Vianello, Zennaro e Scarpa) che furono inviate dal podestà di Chioggia a ripopolare l’isola devastata dai Genovesi durante la guerra contro Venezia dopo il 1380. L’isola ha il suo polmone verde a sud, con la Riserva Naturale Cà Roman, ma anche a nord, dove si trova la zona di Santa Maria del Mare ricca di tamerici, pioppi e alberi da frutto.

pellestrina
Borgo pittoresco sull’isola di Pellestrina
pellestrina
Borgo di San Pietro in Volta – Pellestrina

La Riserva Naturale Cà Roman fa un tutt’uno con l’isola di Pellestrina grazie al solo argine dei Murazzi e al sentiero pedo-ciclabile sul lato laguna. Cà Roman conserva uno degli ambienti di dune più integri di tutto l’alto Adriatico e vanta, nonostante le ridotte dimensioni, di una straordinaria ricchezza faunistica. Questa riserva naturale è situata su una delle più importanti rotte migratorie d’Italia e moltissime specie d’uccelli la utilizzano in autunno e primavera per riposarsi e nutrirsi prima di riprendere il viaggio. Anche in estate, però, il canto delle specie stanziali accompagna piacevolmente il sentiero verso la spiaggia o all’interno della riserva.



iserva Naturale di Cà Roman

L’isola di Pellestrina è famosa anche per i suoi ristorantini tipici e la sua cucina peschereccia, a base di pesce appena pescato: schie, gamberetti, anguilla, seppie, antipasti di cannocchie e cappesante, pasticcio di pesce, fritto di calamaretti, seppioline in umido, grigliate.

Chioggia



Il traghetto per l’isola di Pellestrina si prende a Chioggia, in piazzetta Vigo. Tenetevi alcune ore per visitare questa graziosa cittadina che è, in realtà, un insieme di isole lagunari collegate tra di loro da ponti. Il luogo migliore per parcheggiare l’auto o la moto a Chioggia è all’Isola dell’Unione, l’isola (unita da ponti) che collega Chioggia a Sottomarina.

Buona vita!

Cinzia Malaguti