Italia solo al 5° posto nella classifica del turismo internazionale

Nelle classifiche del turismo internazionale, ormai da tempo l’Italia sta perdendo posizioni.

La classifica dei paesi più visitati nel mondo vede al 1° posto la Francia, seguita dagli Stati Uniti, poi dalla Spagna, poi dalla Cina e solo 5° posto troviamo l‘Italia. Vi rendete conto? L’Italia, nonostante le sue innumerevoli bellezze ed i suoi tesori storici, architettonici, artistici, paesaggistici e naturali è meno visitata della Francia, degli Stati Uniti, della Spagna e della Cina.

La mancanza di una strategia per il rilancio del turismo e la carenza di infrastrutture ne sono la causa.

L‘ENIT, l’Agenzia Nazionale del turismo, è stata a lungo commissariata e solo ora il governo Renzi si è messo a pensare che futuro tentare di darle.

Il governo francese, invece, un anno fa ha varato un piano in 30 punti per rilanciare il turismo, con ottimi risultati. I francese hanno, ad esempio, segmentato il mercato del turismo per poi fare promozioni mirate sui diversi segmenti di mercato. I francesi hanno infrastrutture adeguate che gli hanno permesso di ospitare gli 1,8 milioni di cinesi che possono atterrare a Parigi con 49 voli settimanali diretti.

Ora che i cinesi si sono arricchiti si sono messi a viaggiare ed i cinesi sono tanti, ma l’Italia è carente di collegamenti diretti con la Cina, cosicché molti cinesi intenzionati a venire in Europa atterrano a Parigi o Francoforte ed è in queste città che i tour operator organizzano i percorsi, tralasciando o concedendo solo briciole alla visita dell’Italia.

Il potenziale dell’Italia è enorme, anche con investimenti minimi e con un ritorno economico che risolverebbe molti problemi, economici ed occupazionali.

Allora, caro governo Renzi, vogliamo darci una mossa!?!

Cinzia Malaguti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *