Gramellini-Gambarale: Avrò cura di te

Avrò cura di te di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale è un romanzo leggero ma intenso, con alcune belle frasi da rileggere nei momenti di tristezza o cattivo umore. Nel romanzo sono contenute alcune belle frasi che fanno bene all'anima e al cuore.

1781

Avrò cura di te di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale è un romanzo leggero ma intenso, con alcune belle frasi da rileggere nei momenti di tristezza o cattivo umore.

Avrò cura di te è il dialogo di un angelo, Filèmone, con la sua protetta, Gioconda detta Giò, durante un periodo di crisi matrimoniale.

Vorrei citare alcune delle frasi contenute nel romanzo, perché le ritengo particolarmente utili ed interessanti:

Il vero rivoluzionario parte dall’accettazione della realtà per cambiarla con l’esempio.

Tutto è giusto e perfetto.

Si viene al mondo per evolvere.

Come vaccinarsi contro l’epidemia dei sensi di colpa? Assumendo dosi quotidiane di leggerezza; la leggerezza non è parente della superficialità, a differenza di quanto sostengono i superficiali che scambiano la pesantezza per profondità di pensiero.

Solo chi si vuole bene è capace di volerne anche al prossimo.

La natura non prevede che le anime simili si attraggano perché le anime si incarnano per crescere, non per compiacersi del livello raggiunto, disdegnano le situazioni comode ed hanno bisogno di sfide; l’amore è una tensione di energie contrastanti ed è questo che le distingue dall’amicizia.

Ogni essere umano viene al mondo con un talento unico ed inimitabile, con il compito di riconoscerlo e di farlo fruttare; quando scopri il tuo talento e lo eserciti, stai partecipando al disegno della Creazione, perciò ti senti realizzata anche se sei povero e sconosciuto; quando invece non lo scopri o dopo averlo scoperto lo rinneghi, ti condanni all’infelicità, persino se sei ricco e famoso.

Tutti abbiamo un dolore da attraversare, ma molti si rifiutano d’intraprendere il viaggio e altri tornano indietro o si fermano a metà del guado; per superare il dolore serve un solo modo, accettarlo e andare oltre; serve un atto di fede alla vita.

La sincerità consiste nel dire tutta la verità che i nostri interlocutori sono in grado di sopportare.

L’amore perfetto non esiste: quello reale è la somma di tante imperfezioni.

Bene, dopo queste citazioni, concludo affermando che Avrò cura di te è un romanzo che fa bene all’anima e al cuore.

Cinzia Malaguti