Svizzera: Ginevra in un giorno

Ginevra è una città vivace e movimentata, ma ordinata. Ginevra non la riconosci dalla presenza del lago perché molte città della Svizzera si sono sviluppate intorno ad un lago, la riconosci dalla presenza, in cima ai palazzi del lungolago, delle enormi insegne luminose dei produttori di orologeria di lusso, come Rolez, Cartier, Patek Philippe.

Ginevra, panoramica
Ginevra, panoramica
Ginevra, panoramica serale
Ginevra, panoramica serale

Ginevra è, infatti, la capitale dell’orologeria di lusso e, per farvene un’idea, andate a visitare il ricco Museo Patek Philippe, in Rue de Vieux Granadiers. Patek Philippe & Co. è un’azienda svizzera produttrice di orologi di lusso, tra le più antiche e prestigiose nel mondo; era il 1839 quando Antoni Patek, fabbricante di orologi di origine polacca, iniziò a produrre e vendere orologi a Ginevra per poi costituire l’attuale società nel 1851. Il Museo Patek Philippe raccoglie la collezione di orologi Patek Philippe dal 1839 al 1989, ma anche una ricca collezione di antichi orologi che risalgono al periodo 1500-1850; rimarrete impressionati dalla bellezza e dalla cura del dettaglio di queste opere d’arte, tanto belle quanto costose.

Ginevra non è solo lusso, è anche sede europea dell’ONU e sede internazionale della Croce Rossa.

Ginevra, Sede della Croce Rossa Internazionale
Ginevra, Sede della Croce Rossa Internazionale

La sede internazionale della Croce Rossa si trova di fronte al Palazzo dell’ONU, in Avenue de la Paix 15, in un antico palazzo, dove un moderno museo illustra la storia e le funzioni dell’Organizzazione umanitaria fondata nel 1864 dai ginevrini Henri Dunant e Henri Dufour. Il Musée International de la Croix-Rouge et du Croissant-Rouge illustra la storia e le funzioni della Croce Rossa, riporta testimonianze e coinvolge il visitatore con l’uso di strumenti interattivi, di grande impatto emotivo. La visita è assistita da audio-guida anche in italiano.

Ginevra, Palais des Nations, Palazzo dell'ONU
Ginevra, Palais des Nations, Palazzo dell’ONU

Il Palais des Nations, in Avenue de la Paix 14, è sede europea dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. La visita di circa un’ora è solo guidata, se siete fortunati riuscite ad averla in italiano, e vi porterà a conoscere questa città nella città con numeri da capogiro: 9.000 funzionari che diventano 15.000 con le presenze temporanee ed indotto, una sala riunioni da 2.000 posti ed altre da alcune centinaia di posti. L’ONU conta 193 paesi aderenti, su un totale di 205, ed ha un budget annuale di circa 2,5 miliardi di dollari, con contributi dei vari paesi aderenti proporzionali al numero degli abitanti ed alla ricchezza del paese (PIL e reddito pro-capite). Le attività dell’ONU sono importanti nella lotta contro la povertà, contro guerre, carestie, persecuzioni ed altre situazioni d’emergenza.

Ginevra, Jet d'Eau
Ginevra, Jet d’Eau
Ginevra, Jet d'Eau
Ginevra, Jet d’Eau

Lasciato il Palazzo delle Nazioni, possiamo dirigersi verso il Lungolago dove lo spettacolo del Jet d’Eau catturerà la nostra attenzione. Questa fontana sul lago ha un getto incredibilmente potente (200 km/h e 1360 cavalli a vapore) e va a formare un pinnacolo d’acqua alto 140 metri.

Ora è il momento di immergersi nell’antichità di Ginevra, il suo centro storico.

Prima di lasciare il bel lungolago di Ginevra per entrare nel centro storico, date un’occhiata all’Horloge Fleurie, all’inizio del Jardin Anglais, formato da 6.500 piante e con la lancetta dei secondi più lunga del mondo (2,5 m), segna l’ora dal 1955.

Ginevra, Cattedrale St. Pierre
Ginevra, Cattedrale St. Pierre
Ginevra, Cattedrale St. Pierre
Ginevra, Cattedrale St. Pierre

Entrando nel centro storico, v’immergerete presto nell’atmosfera medioevale delle sue stradine strette, acciottolate ed in salita. E’ però la Cattedrale di St. Pierre che vi porterà indietro nei secoli, fino all’XI secolo, quando fu eretta la prima parte della Cattedrale, in stile gotico; in una veduta d’insieme noterete, certamente, i diversi stili architettonici, come quello della facciata, in neoclassico, risalente al XVIII secolo; date uno sguardo anche all’interno, soprattutto alle decorazioni delle vetrate.

Ginevra, Mur de la Reformation
Ginevra, Mur de la Reformation

A pochi passi dalla Cattedrale, trovate il Parc des Bastions dove, verso la metà della Promenade, la vostra vista incontrerà il Monument de la Réformation. Le Monument de la Réformation è un muro monumentale scolpito con statue gigantesche alte 4,5 metri dei quattro principali interpreti della riforma protestante svizzera: Bèze, Calvino, Farel e Knox.

Ora alcune informazioni pratiche.

Ginevra è molto cara e trovare un albergo in città ad un prezzo abbordabile è quasi impossibile; il mio consiglio è quello di tentare con soluzioni fuori città, se viaggiate con la vostra auto. Se, invece, arrivate a Ginevra in treno o in aereo, programmate la vostra vacanza facendo attenzione che non coincida con qualche fiera internazionale al Palexpo; in questo modo potete evitare che l’eccesso di domanda di camere faccia schizzare i prezzi verso l’alto.

 

 

Buona giornata a Ginevra!

Cinzia Malaguti

Un pensiero riguardo “Svizzera: Ginevra in un giorno

  • Lug 13, 2015 in 21:22
    Permalink

    Ho aspettato molto tempo per leggere qualcosa di così
    bello e interessante. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *