Estate a Castel del Rio

Castel del Rio si trova a circa 25 km da Imola, sulla strada che collega questa cittadina romagnola a Firenze, nella valle del Santerno, in provincia di Bologna. Siamo sulle prime pendici dell’Appennino tosco-emiliano, ad un’altitudine di appena 215 metri, quanto basta per un po’ di frescura, allietata dall’ampio bacino del fiume Santerno dove è possibile pure bagnarsi in tranquillità. Un bel prato adiacente al fiume, la vista delle montagne ed il meraviglioso e antico Ponte degli Alidosi a schiena d’asino, completano la scenografia di una divertente, fresca e riposante estate a Castel del Rio.

Castel del Rio, fiume Santerno visto dal Ponte Alidosi

Castel del Rio è un paese di poco più di mille abitanti; essi sono chiamati alidosiani dal nome della nobile famiglia rinascimentale che governò questo feudo per 400 anni: gli Alidosi. Gli Alidosi fecero di Castel del Rio la loro residenza dal 1210 al 1638, anno in cui passò allo Stato Potificio e perse via via importanza strategica. L’antico borgo feudale era, in realtà, localizzato tra l’attuale Castel del Rio e la frazione Montefune, ma dopo un terremoto, a metà del XVI secolo, fu abbandonato; della prima residenza degli Alidosi rimangono alcuni ruderi visibili su uno sperone. L’odierna Castel del Rio si è sviluppata proprio a partire dalla metà del XVI secolo in quella che era l’antica piazza del mercato e dove gli Alidosi fecero costruire la loro seconda residenza. Il Palazzo Alidosi, dall’aspetto più di una fortezza che di un palazzo signorile, e il meraviglioso Ponte a schiena d’asino sono i testimoni di quell’antica presenza.



Il Ponte Alidosi presenta una struttura a schiena d’asino con un’unica arcata di 42 metri e fu commissionato da Obizzo Alidosi nel 1499 per favorire gli scambi commerciali della Vallata del Santerno verso il Mercatale. Il Mercatale era la piazza del mercato dove sorge l’odierna Castel del Rio. All’interno del Ponte si trovano delle stanze che consentivano alle guardie la riscossione delle gabelle e lo stoccaggio delle merci. Il Ponte Alidosi di Castel del Rio è monumento nazionale dal 1897.

Castel del Rio, Ponte Alidosi

Proprio nei pressi del Ponte Alidosi, il fiume Santerno scorre in piano, lento e tranquillo; d’estate, parte del suo letto diventa una placida spiaggia di sassi e, poco più in là, un ampio prato ombreggiato offre morbido relax. Diversi sono, inoltre, i percorsi a piedi e in bicicletta che si possono fare, immersi nella natura e con belle vedute panoramiche per un’estate alternativa alle porte di Imola.

Castel del Rio, rievocazione storica in abiti rinascimentali

A metà luglio, a Castel del Rio si svolge una rievocazione storica con corteo rinascimentale in abiti davvero molto belli.

Buona estate!

P.S.: a Castel del Rio ci si va non solo d’estate … qui c’è una importante produzione di ottime castagne che, in ottobre, da vita ad una gustosissima e frequentata Sagra del marrone di Castel del Rio.

Cinzia Malaguti