Le cornamuse scozzesi

Le cornamuse scozzesi hanno un ruolo che va ben oltre quello di strumento musicale. La cornamusa ha un valore identitario per il popolo scozzese ed i suonatori di cornamusa fanno parte di uno specifico reparto militare. Per 300 anni, in pace ed in guerra, le cornamuse hanno scandito la vita dei soldati scozzesi. Durante le guerre del secolo scorso, i suonatori di cornamusa erano i soldati più coraggiosi. Vi spiego perché.

Oggi i reparti militari di suonatori di cornamuse hanno un ruolo storico e di tradizione, ma 100 anni fa essi svolgevano un compito molto difficile. Durante la Grande Guerra, i suonatori saltavano disarmati fuori dalle trincee e, suonando la cornamusa in piedi in mezzo alla battaglia, ispiravano i commilitoni ad avanzare e combattere. Erano più di 2500 i suonatori di cornamusa in divisa, quasi la metà furono uccisi, erano uomini di inaudito coraggio, sfidavano la morte, erano armati solo del loro strumento che suonavano per spronare i propri soldati ad avanzare e, magari con quel suono acuto, intimidire quelli avversari.



Alcuni aneddoti si trovano al centro della storia delle cornamuse scozzesi. Durante la Battaglia di Loos nel 1915, sul fronte occidentale della prima guerra mondiale, l’esercito britannico impiegò per la prima volta del gas tossico, ma il vento cambiò direzione e quel gas ritornò indietro sulla trincea dove c’erano gli alleati. Nessuno avrebbe voluto uscire dalla trincea a respirare quel gas, ma uno scozzese con la cornamusa si alzò in piedi e si mise a suonarla; fu allora che i soldati lasciarono la trincea ed avanzarono. Quel soldato scozzese, armato della sola cornamusa, venne colpito a morte; gli venne riconosciuta la massima onorificenza militare: la Victoria Cross. Anche nella Battaglia della Somme (1916) i suonatori di cornamusa ebbero un ruolo molto importante d’incoraggiamento e d’ispirazione.

cornamuse scozzesi
suonatori di cornamuse

Le cornamuse hanno un valore molto importante per il popolo scozzese perché essi ritengono che il loro suono abbia ispirato (e possa ispirare) i soldati a grandi ed eroiche battaglie. Essi hanno svolto anche dei test dai quali risulta che quel suono ha la capacità di instillare più forza e coraggio. Insomma, se c’è uno strumento o un oggetto che possa rappresentare l’identità di un popolo, per quello scozzese è indubbiamente la cornamusa.

Cinzia Malaguti