Cinema – Suffragette

Suffragette è il film che rievoca la lotta di emancipazione femminile inglese per il diritto di voto alle donne portata avanti dal movimento delle suffragette (dalla parola “suffragio” nel suo significato di voto).

Il film Suffragette rappresenta il periodo, relativo agli inizi del Novecento, quando Emmeline Pankhurst diede nuovo vigore al movimento, dopo un lungo periodo di scarsi successi, fondando (1903) l’Unione Sociale e Politica delle Donne (National Union of Women’s Suffrage), con il preciso intento di far ottenere, ad ogni costo, il diritto di voto politico, concesso solo agli uomini tranne che per le elezioni ai consigli comunali e per le elezioni di contea.

Suffragette riproduce la lotta serrata delle donne che attuarono azioni dimostrative rompendo finestre, incendiando cassette postali, manifestando con forza, vigore e determinazione, nonostante la dura repressione della polizia, le incarcerazioni e gli ostacoli in famiglia. Nonostante le difficoltà e le divisioni, le donne, con le loro organizzazioni, riuscirono ad ottenere ciò per cui lottavano e vinsero così la loro battaglia. Il film rappresenta anche il sacrifico di Emily Davison che morì durante i disordini al Derby di Epsom del 1913 e che ebbe grande risonanza sui giornali.

Suffragette, scena del film
Suffragette, scena del film

Critica. Il film Suffragette rappresenta un mondo maschile completamente ostile e contrario alle lotte delle donne per il diritto di voto, ma nella realtà storica ci furono anche delle personalità maschili fautrici dei diritti delle donne, come John Stuart Mill, poche mosche bianche, ma presenti e lungimiranti.

Suffragio femminile nel mondo. L’estensione del voto alle donne in Gran Bretagna è datato 1928, in Italia le donne possono votare dal 1946, mentre in Arabia Saudita il voto alle donne è targato solo 2015! Per le altre date visita Suffragio femminile su Wikipedia.

Il film Suffragette è stato diretto da Sarah Gavron e nei panni di Emmeline Pankhurst c’è la sempre brava Meryl Streep.

Suffragette è un buon film che ci ricorda quanto è stata dura la lotta delle donne per l’ottenimento dei diritti civili in un mondo maschile che voleva la donna proprietà dall’uomo e solo nelle vesti di moglie e madre. E’ importante ricordare la fatica delle nostre nonne e bisnonne per evitare di tornare indietro.

Cinzia Malaguti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *