Cinema – La forma dell’acqua

La forma dell’acqua è un film con una sceneggiatura davvero originale; dal fantastico al sentimentale, dall’avventura al drammatico, questi diversi generi cinematografici sono combinati insieme in maniera efficace, regalandoci un grandioso messaggio sulla bellezza della diversità. Da non perdere!

La forma dell’acqua, scena del film

Trama. Anni ’60. Elisa, affetta da mutismo, lavora come addetta alle pulizie in un laboratorio governativo americano dove vengono effettuati esperimenti. Un giorno viene portata una cisterna contenente una creatura anfibia dall’aspetto umanoide che suscita la curiosità di Elisa. Elisa comincia ad andare a fare visita di nascosto a quest’uomo anfibio, portandogli cibo ed insegnandogli a comunicare con il linguaggio dei segni. Intanto, il violento colonnello del laboratorio riceve ordine di vivisezionare il soggetto con la speranza di ottenere, dallo studio della sua anatomia, preziose informazioni per la corsa allo spazio, in competizione con la Russia. Elisa, resasi conto del pericolo che corre il suo amico umanoide, decide di farlo fuggire, aiutata dall’inquilino gay Giles e dalla sua amica e collega Zelda, ma anche da uno scienziato spia russo. La fuga è rocambolesca, ma riesce e l’uomo anfibio viene portato nell’abitazione di Elisa, ospitato nella sua vasca da bagno. L’amicizia tra i due si trasforma in amore, ma il violento colonnello ha ricevuto un ultimatum per trovare l’umanoide e presto sarà sulle sue tracce. Mi fermo qua per non rivelarvi il finale.

La forma dell’acqua ha la regia di Guillermo del Toro, candidato all’Oscar 2018; Elisa è interpretata da Sally Howkins, candidata all’Oscar 2018, mentre nei panni dell’amica Zelda c’è Octavia Spencer; il violento colonnello è interpretato da Michael Shannon, mentre nei panni della creatura anfibia c’è l’attore e mimo Doug Jones; cito anche il bravo Richard Jenkins nei panni di Gils.

La forma dell’acqua ha vinto ben 4 Oscar 2018 per: miglior film, migliore regia, migliore scenografia, migliore colonna sonora.

La forma dell’acqua è un gran bel film; attraverso una sceneggiatura che combina egregiamente fantasia e realismo, trasmette un grandioso messaggio sulla bellezza della diversità. 

Buona visione!

Cinzia Malaguti

Un pensiero riguardo “Cinema – La forma dell’acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *