Allergie ai pollini rimedi naturali

Starnuti e irritazioni agli occhi a causa dei pollini primaverili? Alcune abitudini della saggezza popolare di origine rurale si sono sempre rivelate una buona protezione. Aiutano la radice di liquirizia, ma solo se non si ha la pressione alta, e impacchi con un infuso di fiori di camomilla e rami di rosmarino, per le eventuali irritazioni agli occhi. Vediamo cosa fare.

276

Starnuti e irritazioni agli occhi a causa dei pollini primaverili? Alcune abitudini della saggezza popolare di origine rurale si sono sempre rivelate una buona protezione. Aiutano la radice di liquirizia, ma solo se non si ha la pressione alta, e impacchi con un infuso di fiori di camomilla e rami di rosmarino per le eventuali irritazioni agli occhi. Vediamo cosa fare.

allergie polliniUn vegetale che può apparire strano adoperato contro le allergie da polline, ma che aiuta davvero, è la Radice di Liquirizia; masticarne spesso un rametto durante la giornata (specialmente al mattino) e, di conseguenza, assumerne le proprietà lentamente e costantemente nella giusta dose, modula in maniera equilibrata la risposta immunitaria e riduce molto le azioni delle istamine, le responsabili nel nostro organismo della reazione allergica. Il rimedio con la liquirizia è, tuttavia, sconsigliato a chi ha la pressione sanguigna alta in quanto la liquirizia tende ad alzarla.

Radice di Liquirizia
Radice di Liquirizia

La stessa tradizione popolare, di origine rurale, consiglia anche un altro rimedio efficace per un sintomo molto fastidioso dell’allergia stagionale: le irritazioni agli occhi e le congiuntiviti da polline. Una buona pratica al mattino (per decongestionare dopo il sonno) ed alla sera (per evitare di portarci sul cuscino il polline accumulato durante la giornata), è quella di detergere la zona degli occhi, le palpebre e la fronte con un batuffolo di cotone od un fazzoletto morbido imbevuto di un infuso ottenuto con un cucchiaio di Fiori di Camomilla e un paio di rami di Rosmarino. La ricetta è questa: si mettono in acqua bollente per 10 minuti circa le erbe, si filtrano molto bene e poi si lascia raffreddare completamente. L’effetto rinfrescante è immediato e l’azione detergente sui microscopici pulviscoli di polline è altamente superiore rispetto alla semplice acqua.

Proviamo i rimedi della nonna prima di passare ai farmaci, però non perdiamo tempo con rimedi della tradizione popolare se il disturbo è troppo intenso, in quel caso passiamo dal medico o dal farmacista.

Cinzia Malaguti

 

Fonte: Rimedi naturali di una volta del tuo farmacista, Calendario

Lascia un commento

Prego scrivi il tuo commento!
Prego scrivi il tuo nome qui